Non ricordo se ho fatto una cosa: DOC e amnesia

E se lo avessi tradito e non me lo ricordassi?
Per parlare di questo argomento bisogna ragionare un attimo sul concetto stesso di memoria e di ricordi. Per anni si è considerata la memoria una specie di ‘registratore’ che memorizza dei ricordi così come sono accaduti esattamente. Oggi invece la memoria è considerata una narrazione, un racconto che viene costruito a partire dalle esperienze percepite (attenzione al termine ‘costruito’ non è una fotografia, è più un dipinto volendo usare una metafora). Con la visione narrativa della memoria ( https://www.lescienze.it/…/organizzazione_memoria…/ ) ha dovuto fare i conti anche la psicologia della testimonianza, ci si è accorti che i testimoni oculari di un evento non sono affatto attendibili e che ogni volta che vengono interrogati cambiano la propria versione, questo non perchè siano in cattiva fede, ma perchè OGNI VOLTA CHE RACCONTANO l’evento lo riscrivono nella propria memoria ( https://sciencecue.it/non-attendibilita-testimoni…/23180/ ). Hai mai giocato al “telefono senza fili”? Ecco la memoria funziona allo stesso modo. Ad ogni narrazione c’è una riscrittura della traccia mnestica. Cosa c’entra col DOC? C’entra perchè se cerchi di ricostruire più e più volte un singolo episodio, ad ogni singola domanda riscrivi la tua memoria e alla fine del processo il ricordo è così compromesso da non poter avere alcuna certezza del contenuto dello stesso. La memoria non è affatto affidabile, puoi convincerti in assoluta buona fede di aver compiuto crimini orribili, di aver tradito il tuo ragazzo, di aver avuto rapporti sessuali con uno sconosciuto e qualsiasi altra cosa ti passi per la mente.

Pubblicato
Etichettato come doc

Di Andrea IENGO

Psicologo Psicoterapeuta specialista in Terapia Breve Strategica presso il Centro di Terapia Strategica di Arezzo diretto dal Prof Giorgio Nardone. Mi occupo di ricerca e divulgazione negli ambiti dei disturbi ossessivi e da panico. Ho fondato www.panico.help e www.disturbossessivo.it. Offro consulenza di psicoterapia breve strategica online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *